Rai1: l’incognita del sabato sera, il contratto di Vespa e le ultime su Sanremo 2018


Le ultime notizie sulle grandi manovre effettuate da Rai Uno per definire fasce di palinsesti ancora non organizzate.

La prima rete di viale Mazzini naviga in acque molto agitate. Al momento, e siamo a settembre inoltrato, non si ha ancora nessuna certezza ufficiale su come sarà articolato il sabato sera dopo le due puntate di “Un, due, tre… Fiorella” previste per il 16 ed il 23 settembre.

Da quanto risulta il nostro sito, dopo il doppio appuntamento con il one woman show dell’artista romana, potrebbero andare in onda 4 puntate gestite da Alberto Angela. Si tratterebbe di eventi culturali affidati al divulgatore scientifico che potrebbero avere atmosfere simili agli speciali già andati in onda come ad esempio “Stanotte a Venezia. Dovrebbe trattarsi di un appuntamento tematico. Al momento Alberto Angela ha già rinnovato il contratto con l’azienda di viale Mazzini, però la preparazione dei quattro speciali è ancora tutta da vedere.

Sembra che siano accaduti degli imprevisti che ne hanno ritardato le riprese esterne e la messa in onda.

Inizialmente si era pensato anche ad una serie di serate musicali, ma sembra che non si sia trovata nessuna disponibilità da parte degli artisti Rai a gestirle. Possibile che non si riesca a trovare nessuno in grado di sostituire Massimo Giletti che lo scorso anno aveva condotto, con grande successo di pubblico, tre serate musicali?

Questa difficoltà è anche da collegarsi alla agguerritissima concorrenza di Canale 5 con lo show “Tu sì que vales” che finora, ha sempre conquistato il pieno degli ascolti battendo puntualmente Rai 1.

L’ipotesi più incredibile che pure si sta facendo strada e si sussurra timidamente nei corridoi di viale Mazzini è la seguente: dopo Fiorella Mannoia potrebbe andare in onda, nel sabato sera della rete leader, una serie di film in prima serata.

Dunque grande incertezza. Rai1 naviga a vista e questo non è mai successo in passato. Inizialmente era stata anche ventilata la possibilità di spostare Tale e Quale Show al sabato sera. Ma Carlo Conti ha preferito rimanere nella tradizionale collocazione del venerdì in prime time.

Vedremo nei prossimi giorni quanto accadrà e se finalmente Rai1 riuscirà a dare alla propria programmazione un assestamento definitivo.

Altra novità è il raggiungimento dell’accordo tra Rai 1 e Bruno Vespa.

Il giornalista ha firmato con la prima rete di viale Mazzini ma il suo compenso è stato drasticamente limitato e rientra nel tetto dei € 240.000. Essendo Bruno Vespa un giornalista, le sue prestazioni devono obbedire alle nuove regole subentrate quest’anno. Il discorso su Fabio Fazio è differente perché il conduttore di “Che tempo che fa” è un artista e si occupa di intrattenimento, settore per il quale sono state fatte deroghe.

Ultimo discorso: Sanremo 2018.

Claudio Baglioni dovrebbe essere il direttore artistico ed uno dei conduttori delle 5 serate dedicate alla kermesse canora del prossimo anno. Nonostante nei corridoi di viale Mazzini la notizia sia oramai data per certa, l’ufficialità dei vertici Rai ancora non c’è. E siamo in notevolissimo ritardo rispetto agli anni passati.



One Reply to “Rai1: l’incognita del sabato sera, il contratto di Vespa e le ultime su Sanremo 2018”

  • Arianna Dolcini

    Alberto sei il nostro orgoglio italiano, rendici fieri ed orgogliosi di te! Il tuo entusiasmo lo trasmetti anche a noi, in tutto ciò che fai. Non ti risparmi mai e il tuo animo da divulgatore ha la meglio anche in una semplice intervista o anticipazione. Sempre grande Alberto, il tuo prezioso e appassionato impegno che ci doni è un tesoro di valore inestimabile e lo sei anche tu. Con te non ci si annoia mai ed è un piacere ascoltarti, vederti, seguirti e leggere (i tuoi libri) nella divulgazione del tuo sapere, nella spiegazione e nel racconto della storia, della cultura, dell’arte. Hai un vasto patrimonio di conoscenze storiche, culturali, storiche, scientifiche e naturalistiche. Ciò lo fai e lo trasmetti con infinite passione e amore per esse. Sei e rimani un buon esempio e onore del nostro Paese (pochi ce ne sono come te). Hai un tono pacato, comprensibile, tranquillo, non sei confusionario, non metti e non trasmetti ansia. Leggendo i tuoi libri immagino le scene e m’immagino tu che racconti, ciò che è scritto, come quando vengono trasmessi i tuoi programmi televisivi (Ulisse – Stanotte a …) Sei colui che non delude mai in tutto ciò che fà! Una figura professionale che, come nessuno, illumina il patrimonio artistico, storico e culturale dell’Italia. Non cambiare, rimani così! Ti voglio bene, mi piaci molto, mi stai simpatico, sei bello e bravo! Un forte abbraccio! Arianna Dolcini (Ancona – Marche)

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*