Patrizia Mirigliani: l’accordo di Miss Italia con La7 è annuale


Intervista alla patron di Miss Italia che anticipa le novità dell'edizione 2017 e il futuro televisivo del concorso.

Patrizia Mirigliani, patron di Miss Italia, il concorso di bellezza più longevo, quest’anno propone una edizione che punta i riflettori sull’evoluzione della figura femminile pur nel rispetto della tradizione.

La finale di Miss Italia 2017 sarà in onda il 9 settembre in prima serata su La7 con la conduzione di Francesco Facchinetti. Abbiamo incontrato la Mirigliani che ci parla del significato di Miss Italia 2017 e ne anticipa alcune novità. La patron si esprime anche sul futuro televisivo della kermesse. 

Dall’identikit di Miss Italia 2017 le concorrenti sembrano impegnate nella cultura e negli studi. Che spiegazione ne da?

Le ragazze non perdono di vista i veri valori della vita, tra cui lo studio. E’ la rivoluzione di Miss Italia 2017 che quest’anno vuole essere un modello per le generazioni di ieri e di oggi. In quest’ottica si inserisce la “Miss social” che apre al web e la “Miss Italia chef” che riscopre i valori della buona cucina italiana declinati al femminile.

Come sarà eletta la “Miss Italia chef”?

Sarà scelta tra le 30 finaliste con lo chef Simone Rugiati che cercherà di comprendere la dimestichezza di ognuna con la cucina. Sarà un racconto delle esperienze personali che le ragazze hanno ai fornelli ma anche un excursus nelle tradizioni gastronomiche delle regioni da cui provengono. Per noi significa anche veicolare un messaggio di sana e corretta nutrizione per combattere le diete sballate.

Oggi la figura dello chef è abbinata prevalentemente agli uomini. C’è un messaggio in questa scelta al femminile?

Sicuramente. Le donne hanno lasciato troppo spazio ai cuochi. Vogliamo restituire alle signore in cucina tutto l’appeal che hanno sempre avuto dimostrando che una chef può essere seduttiva, intrigante e soprattutto dotata di grande capacità nella elaborazione di ricette e speciali manicaretti.

Miss italia 2017

Quando avverrà l’elezione di “Miss Italia chef”?

Nella terza puntata di quelle previste nella fascia del preserale. Insieme a Simone Rugiati, a scegliere la “Miss Italia chef” ci sarà Rosanna Lambertucci. Questa è la prima fascia di Miss Italia 2017 assegnata in assoluto. Ma anche nella serata finale metteremo le Miss ai fornelli, in una maniera, però, più semplice e gioiosa.

Ancora una volta Miss Italia veicola un messaggio a favore del rispetto delle donne. Ci dà qualche informazione in più?

Intanto arriva come ospite Gessica Notaro che parlerà della sua esperienza e della sua lotta contro la violenza sulle donne. Inoltre avremo come fotografo ufficiale Gabriele Micalizzi, reporter di guerra momentaneamente prestato allo spettacolo. Micalizzi farà un reportage fotografico che ha come finalità la protezione e la difesa della bellezza intesa in senso lato. In quest’ottica è stata realizzata una sinergia con la città di Venezia. Inoltre alcune delle immagini del reportage saranno utilizzate per il calendario 2017 di Miss Italia.

C’è anche un messaggio ecologico?

Certo. Gli abiti indossati dalle Miss saranno realizzati in carta da riciclo, quella che si scarta nei mercatini. Vedremo delle vere e proprie opere d’arte.

facchinetti e mirigliani

L’aver innalzato l’età fino a 30 anni ha portato dei cambiamenti?

Siamo riusciti a sensibilizzare quelle ragazze dai 25 anni in su che prima si sentivano escluse. Quest’anno le trentenni rappresentano un’altra novità perchè posseggono una maggiore maturità. Non solo, ma a quell’età si ha anche un vissuto più intenso da raccontare.

Quale sarà il futuro di Miss Italia in tv? C’è possibilità che torni in Rai?

Intanto io sono grata a Urbano Cairo per aver ospitato per quattro edizioni il concorso nel migliore dei modi. Quest’anno addirittura abbiamo una programmazione continuativa con ben cinque appuntamenti  prima della finale del 9 settembre. Il nostro accordo per Miss Italia è annuale. Il futuro, per adesso, è tutto è da scrivere. Ma dalla Rai non c’è stata mai alcuna richiesta. C’è però una novità.

Quale?

Stiamo pensando di estendere le manifestazioni di Miss Italia a tutta l’area metropolitana del Veneto. La nostra sinergia con Venezia è già una tappa importante.

Ci sarà anche Francesco Pannofino. Con quale ruolo?

Sarà il cerimoniere dell’evento. Ad esempio nella puntata dedicata agli esami ed in quella in cui si elegge “Miss Italia chef” sarà la voce fuori campo.