Bova, Diele, D’Alessio tre artisti e un solo annus horribilis


Raoul Bova, Domenico Diele e Gigi D'Alessio tre personaggi estremamente differenti tra di loro accomunati pero da un unico destino: per tutti e tre il 2017 e stato un annus horribilis.

Raoul Bova, Domenico Diele e Gigi D’Alessio tre personaggi estremamente differenti tra di loro accomunati però da un unico destino: per tutti e tre il 2017 è stato un annus horribilis.

Raoul Bova è stato recentemente condannato a un anno e sei mesi per evasione fiscale. All’attore sono stati concessi la non menzione e la sospensione della pena.

Domenico Diele è attualmente agli arresti domiciliari per aver causato con la sua auto un incidente che ha travolto ed ucciso una donna. L’attore ha più volte ripetuto che, pur avendo avuto problemi di droga non è stata questa la motivazione che ha causato l’incidente.

Meno grave la posizione in cui si trova attualmente Gigi D’Alessio. Il cantante partenopeo ha iniziato il 2017 con l’avventura negativa sul palcoscenico della 67esima edizione del Festival di Sanremo. Infatti l’artista fu eliminato dalla serata finale insieme ad Albano.

gigi dalessio sanremo

Ad accrescere le negatività di quest’anno altri due eventi: il clamoroso flop del programma “Made in Sud di cui è stato il conduttore al posto di Gigi e Ross e la recentissima crisi sentimentale con la compagna Anna Tatangelo.

Ognuno dei tre personaggi ha avuto un percorso molto difficile nel corso del 2017.

Raoul Bova ai guai fiscali aggiunge anche gli insuccessi accumulati con le fiction di cui è stato protagonista. Infatti una in particolare su cui Mediaset puntava molto si è rivelata al di sotto delle aspettative. Ci riferiamo a “Fuoco amico – TF45 – Eroe per amore dove recitava al fianco di Megan Montaner, la famosa Pepa de “Il segreto” e attualmente protagonista della serie “L’Ambasciata” in onda su Rai1.

raoul bova fuoco amico

Adesso l’attore cercherà di riconquistare la credibilità professionale come interprete della serie “Ultimo“, prevista per il prossimo autunno su Canale 5.

domenico diele

Domenico Diele è stata davvero una sorpresa negativa per i telespettatori che lo avevano apprezzato nelle serie “1992“, “1993“, “C’era una volta Studio Uno” e “Di padre in figlia“. Moltissimi i commenti negativi che sono giunti al nostro sito. Il pubblico adesso lo vede esclusivamente come una persona colpevole che deve pagare per l’errore commesso. Molti sono sfavorevoli alla sua condizione di recluso ma solo nella propria casa e con il braccialetto. E dire che Domenico Diele, aveva già avuto il ritiro della patente e la drammatica notte in cui è avvenuto l’incidente non avrebbe dovuto essere alla guida. Per il pubblico dunque Diele è un esempio negativo. I telespettatori abituati ad avere un’immagine credibile degli attori quando si calano nei personaggi a cui danno il volto, si sono trovati di fronte un personaggio che non conoscevano

Ricordiamo, infine, che c’è stato un periodo in cui i massmedia parlavano di Gigi D’Alessio come di un artista con molti debiti. Soprattutto settimanali di gossip indicavano personaggi del mondo dello spettacolo che gli avrebbero prestato ingenti somme. Su questo aspetto si sono rincorse molte voci che l’interessato ha sempre smentito con forza.



Potrebbe interessarti anche:


0 Replies to “Bova, Diele, D’Alessio tre artisti e un solo annus horribilis”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*